1948 | Barbara Avellino | Greenwine
1948 Barbara Avellino

€ 19,00

1
Prodotto esauritoProdotto esaurito
Tipologia:
Rosso
Regione:
Annata:
2011
Grado Alcolico:
11.0 %Vol
Formato:
0.750 Lt
Affinamento:
12 mesi in Botte Grande
Abbinamenti:
Carni Rosse
Temperatura di servizio:
16-18 °C
Decantazione:
No

Descrizione vino

Il 1948 di Barbara Avellino è un vino da uve barbera, croatina e uva rara, allevate a guyot e senza l’uso di irrigazione. Caratterizzato da lunga macerazione sulle bucce e affinamento in botte grande. Prende il nome dall’anno di impianto della vigna da cui provengono le uve. Cordone permanente per Barbera, tralcio rinnovabile per Croatina e Uva Rara, tutti allevati a controspalliera; inerbimento totale; assenza di irrigazione, vendemmia manuale con accurata scelta in vigna. macerazione lunga e intensa con cura delle vinacce, fermentazione a temperatura controllata, affinamento per almeno 12 mesi in botte grande da 17 hl.

Note di degustazione

Varietale, strutturato, complesso ed elegante.


Effettua il login oppure registrati per poter lasciare la tua recensione.

La cantina

Barbara Avellino

Il progetto di una vita, quello di Barbara Avellino, che si intreccia a quello di tante vite, migliaia di piante di vitis vinifera che affondano le radici nel terreno e nella storia di un territorio, e ne tramandano la cultura, le fatiche e il sapere millenario. Un progetto in divenire da scoprire ogni giorno.

Scopri di più

Cantina Barbara Avellino

Ultimi Articoli blog

Prosciutto e Melone: quale vino abbinare?

E' il re dei piatti estivi, quello più diffuso, quello più amato e quello più antico di tutti! Ebbene si, seppur proposto anche dai migliori ristoranti … [leggi]

 

Abbinamento Vino e Tartufi: cosa c'è da sapere

Per dirla con le parole di Carlo Cracco "il tartufo è l'araba fenice della gastronomia internazionale, lo percepisci ma non riesci ad assaporarlo, lo avvicini … [leggi]

 

Come abbinare il Vino al Sushi?

Il Sushi è il cibo della tradizione giapponese più conosciuto e diffuso in tutto il mondo e a dispetto della sua apparente semplicità, gli chef … [leggi]