Teroldego Foradori Foradori 2019 | Greenwine.it
ForadoriTeroldego Foradori

€ 19,00

Aggiungi al carrelloAggiungi al carrello
spedizione
Disponibile
spedizione
Consegna in 2/3 giorni lavorativi

Tipologia:
Rosso
Vitigni:
Annata:
2019
Grado Alcolico:
12.5 %Vol
Formato:
0.750 Lt
Lieviti:
Indigeni
Affinamento:
12 mesi in Botte e Cemento
Abbinamenti:
Cacciagione, Carne in Umido, Carni Arrosto, Formaggi Stagionati, Primi Piatti Strutturati, Risotti
Bottiglie prodotte:
50
Temperatura di servizio:
18-20 °C
Decantazione:
No

Descrizione vino

Il Campo Rotaliano è un’unità geografica ben delimitata, una sorta di rientranza della Valle dell’Adige, incuneata fra le montagne. La sua storia e la sua formazione sono legate al fiume Noce che trascinò con sé nei secoli detriti calcarei, granitici e porfirici. All’interno di questa piccola pianura, a seconda del quantitativo più o meno elevato del contenuto in scheletro dei terreni, si differenziano delle micro zone alle quali i viticoltori hanno dato nomi diversi. È dall’assemblaggio delle uve di alcune di queste micro zone caratterizzate da terreni prevalentemente sabbiosi e con diversi requisiti qualitativi che nasce il Teroldego “Foradori”. Questo teroldego arriva da vigneti per un totale di 9 ettari allevati secondo i dettami della biodinamica. La fermentazione delle uve avviene con lieviti indigeni e si svolge in vasche di cemento mentre affina in botti di legno e cemento per 12 mesi.

Note di degustazione

Il Teroldego di Foradori stupisce fin da subito, dal momento che si versa nel calice infatti notiamo il colore rosso rubino intensissimo, scuro e impenetrabile. All'olfatto è fruttato, vinoso con profumi di frutti di bosco, di grafite e una nota terrosa. Il frutto si arricchisce in bocca con una sferzata salina, e un tannino equilibrato. Il Teroldego di Foradori è èntenso, pieno e intrigante, non si riesce a smettere di berlo.


Effettua il login oppure registrati per poter lasciare la tua recensione.

La cantina

Foradori

Elisabetta Foradori è soprannominata ‘la signora del Teroldego’, suo è infatti il merito per aver rivalutato questo vitigno trentino, uno dei tanti motivi per cui è considerata una delle donne più importanti e influenti del panorama enoico italiano. E' grazie a lei che anche altri vitigni autoctoni trentini come la Nosiola e il Manzoni Bianco stanno riscontrando grande successo.

Scopri di più

Cantina Foradori

Ultimi Articoli blog

Brasato al Vino: Ricetta e Abbinamento con il Vino

Il Brasato è un piatto di carne rinomato ed elaborato dove la scelta del pezzo di carne da utilizzare è fondamentale. In queste giornate gelide e … [leggi]

 

Involtini di Verza: Ricetta e Abbinamento con il Vino

La ricetta degli involtini di verza è perfetta per la stagione autunnale. La verza infatti è un ortaggio tipico di questa stagione e può essere cucinata … [leggi]

 

Pizzoccheri alla Valtellinese: Ricetta e Abbinamento con il Vino

L’origine del piatto dei pizzoccheri non è caratterizzata una collocazione temporale o un evento precisi, ma da una serie di citazioni culinarie riportate da H.L. Lehmann, nella seconda parte … [leggi]